Lombalgia

La lombalgia, che determina il blocco funzionale della schiena, è chiamata anche “colpo della strega” ovvero una contrattura muscolare in seguito a movimenti bruschi o anche banali.
E’ bene osservare delle semplici regole di comportamento: fare una lieve ma costante attività fisica, cercare di avere un’alimentazione corretta, evitare di fare sforzi e iniziare un ciclo di fisioterapia che ha lo scopo di ridurre la contrattura muscolare.

Se la persona è in grado di muoversi, potrà eseguire le diverse terapie fisiche e manuali in ambulatorio associate a tecniche ed esercizi posturali.
Per arrivare a una diagnosi corretta i medici devono prima di tutto eseguire un’anamnesi approfondita, in questo modo è possibile capire le radici del problema, obiettivo fondamentale per individuare la terapia più adatta.

Il medico potrebbe anche ritenere opportuno prescrivere:

  • radiografia
  • tac
  • mielogramma
  • risonanza magnetica

Il riposo a letto deve essere limitato a poche ore: l’immobilità non aiuta il recupero, si correrebbe il rischio di indebolire la muscolatura necessaria per sostenere la colonna vertebrale, ottenendo l’effetto contrario, ovvero un ritardo nella guarigione

schiena